Progetto EVA+, inaugurata la colonnina di Selva Candida

702 0
702 0

La stazione di servizio di Selva Candida ha inaugurato la colonnina Fast Recharge che entra nell’ambito del progetto EVA+. Si tratta di uno dei 30 punti di ricarica che saranno piazzati lungo l’autostrada Milano-Roma. In media ci sarà un’infrastruttura di questo tipo ogni 60 chilometri.

Renault fa parte di questo progetto con altre case, come Bmw, Nissan e Volkswagen. Quella di Selva Candida è una delle 20 colonnine che rientrano nell’ambito del progetto EVA+ – Electric Vehicles Arteries – a cui Enel ne ha aggiunte altre 10. Si prevede l’installazione, in tre anni lungo le tratte extraurbane, di 200 colonnine di ricarica veloce. 180 in Italia e le altre 20 in Austria.

In Italia, le 30 colonnine si trovano principalmente in aree adiacenti agli accessi autostradali. Questo per consentirne l’uso anche a coloro che utilizzano veicoli elettrici per spostamenti extraurbani con soste compatibili con il tempo di ricarica, in luoghi come ad esempio i centri commerciali.

Renault ha presenziato all’inaugurazione della colonnina di Selva Candida. Queste stazioni, fanno sapere dalla Casa francese, consentono a Renault ZOE di recuperare da 80 a 120 km di autonomia durante una pausa di 30 minuti. Con oltre 23.800 veicoli elettrici venduti nel 2017, in cumulato a fine agosto (Twizy esclusa), Renault mantiene la sua leadership nel mercato elettrico in Europa. ZOE guida le autovetture, con 21.532 immatricolazioni nello stesso periodo dell’anno.

Ultima modifica: 26 ottobre 2017