Più incidenti con le auto elettriche? Lo dicono in Norvegia

885 0
885 0

La Norvegia è al momento uno dei Paesi al mondo con più auto elettrificate (ibride ed elettriche) in circolazione, grazie a politiche di incentivi efficaci e a una spiccata sensibilità verso l’ambiente di istituzioni e cittadini. Eppure le auto green non sarebbero così sicure. Secondo un recente report della compagnia assicurativa norvegese Gjensidige, chi utilizza un’auto elettrica o ibrida sembra avere fra il 20 e il 50% di possibilità in più di fare incidenti rispetto a chi guida veicoli a propulsione tradizionale.

Il dato va probabilmente preso con le pinze, in quanto proviene da una sola fonte e riguarda unicamente la situazione norvegese (Gjensidige ha analizzato diverse migliaia di casi di incidenti accaduti nel periodo 2012-2017 nel paese scandinavo, controllando il numero di auto elettriche, ibride e tradizionali coinvolte); tuttavia le ragioni principali che motiverebbero questo trend sembrano avere un senso. Infatti, secondo Helge Leiro Baastad, CEO di Gjensidige, andando a vedere le abitudini di guida degli assicurati che possiedono auto elettrificate si può notare che questi utilizzano i propri mezzi in contesti perlopiù urbani, con alta densità di traffico e dunque con una maggiore probabilità di fare incidenti.

C’è anche la questione potenza: le auto green, soprattutto le total-electric di alta gamma (come per esempio Tesla Model S) sono spesso molto più potenti e scattanti delle loro concorrenti con motore a scoppio. Un dettaglio che può contribuire ad aumentare possibili situazioni pericolose.

Ultima modifica: 11 giugno 2018