Panamera ibrida, troppe richieste: i fornitori di batterie in difficoltà

755 0
755 0

Le richieste di Panamera ibrida sono troppe e i fornitori di batterie fanno fatica a soddisfarle tutti. Porsche aveva annunciato recentemente il boom di ordini della nuova vettura. Dal suo arrivo sul mercato, la scorsa estate, il 60% degli ordini di Panamera sono per il modello ibrido.

Un risultato che è andato oltre le più rosee aspettative della Casa tedesca. Di questo passo, come riporta Reuters, i fornitori di batterie andranno in difficoltà. E i tempi di consegna del modello potrebbero allungarsi. Lo ha ammesso Gerd Rupp, capo dell’impianto di Lipsia dove viene prodotta la Panamera ibrida.

Al momento riusciamo a soddisfare gli ordini senza problemi“, ha detto Rupp alla Reuters. “Però ci sono limiti che dipendono dalle capacità produttive dei fornitori di batterie. Da compratori avevamo programmato diversi volumi di batterie. L’effetto può essere un allungamento dei tempi di consegna della vettura che al momento sono di 3-4 mesi“.

I volumi di vendita e ordinazioni potrebbero in futuro aumentare ulteriormente con l’arrivo del modello 100% elettrico Mission E. Intanto sono eccellenti i dati relativi alla Panamera. Due sono le varianti ibride. La 4 E-Hybrid che abbina al 6 cilindri da 330 cavalli un motore elettrico da 136. La 4 E-Hybrid Turbo S con il V8 da 660 cavalli complessivi.

Ultima modifica: 18 dicembre 2017