Oslo: ricarica wireless per i taxi elettrici

370 0
370 0

Oslo sarà presto la prima città al mondo con un sistema capillare di ricarica wireless dedicato ai taxi elettrici. Gli amministratori della capitale norvegese hanno infatti intenzione di costruire nei prossimi anni una rete di corsie riservate alla circolazione dei taxi elettrici, sotto alla quale giacerà un’infrastruttura collegata alla rete elettrica in grado di creare un campo elettromagnetico, in modo da trasferire l’energia alle auto capaci di riceverla. Un sistema di induzione senza collegamento, esattamente identico a quello usato, ad esempio, per ricaricare alcuni modelli di cellulare.

L’idea non è nuova: abbiamo visto più volte come nel mondo molte aziende, automobilistiche e non, siano al lavoro nel trovare una quadra sul tema ricarica wireless, un sistema sulla carta comodo e pulito, ma che per essere anche efficiente ed efficace e, soprattutto in termini legislativi, organizzativi e infrastrutturali.

La novità nel caso di Oslo sta proprio nell’aver trovato una soluzione a questo genere di problemi grazie al lavoro di squadra che si è venuto a instaurare fra Comune, il fornitore di energia Fortum (finlandese) e Momentum, azienda statunitense specializzata in tecnologie di ricarica senza fili.

Non sorprende che l’apripista di una soluzione del genere sia la Norvegia, forse il Paese più attento al mondo al tema della mobilità sostenibile e pulita, e primo mercato europeo per il comparto auto elettriche.

“Il futuro è elettrico e la ricarica wireless è un potenziale punto di svolta”, ha affermato il responsabile per la mobilità elettrica di Oslo Sture Portvik, il quale ha aggiunto che “dal 2023 in avanti, tutti i taxi di Oslo saranno a emissioni zero”.

Non ci sono ancora dettagli, però, su quando inizieranno i lavori per questa nuova infrastruttura.

Ultima modifica: 25 marzo 2019