In Norvegia più della metà delle nuove auto immatricolate sono elettriche

1375 0
1375 0

In Norvegia la completa emancipazione dalla propulsione derivata dal petrolio sembra procedere molto bene. Nel 2017, infatti, le vendite di auto elettriche ed ibride nel paese scandinavo hanno raggiunto il 52% del totale. Un dato record riportato da uno studio condotto dalla Norwegian Road Federation (OFV).

SOLO ELETTRICO ENTRO IL 2025

Questo traguardo, notevole se si pensa che nel 2016 la percentuale di immatricolazioni di auto a zero emissioni è stata del 40%, rappresenta un importante passo avanti verso l’obiettivo di eliminare totalmente i veicoli a propulsione diesel e benzina entro il 2025. La Norvegia si presenta dunque come il paese più virtuoso fra quelli che hanno deciso per una svolta green della propria mobilità.

SGRAVI FISCALI E NUMEROSI VANTAGGI: LA MANO DELLO STATO

Perché in Norvegia la popolazione sceglie le auto elettriche e ibride, che sulla carta sono ancora molto più costose delle colleghe tradizionali? Semplicemente perché lo Stato è presente, avendo introdotto una serie di numerose soluzioni atte a far sì che i veicoli a zero emissioni siano davvero più convenienti per i cittadini.

Parliamo di iniziative come l’eliminazione dell’IVA o delle tasse di importazione. O ancora, sconti sul bollo, esenzioni su tariffe autostradali, gratuità dei parcheggi, utilizzo di corsie preferenziali e molto altro.

LE AUTO PIÙ VENDUTE IN NORVEGIA

Le più amate dai norvegesi, fra le auto a zero emissioni, sembrano siano Volkswagen e-Golf, BMW i3, Toyota Rav4 (ibrida) e Tesla Model X.

“Nessun altro è così vicino” in termini di quota nazionale di auto elettriche, ha affermato il capo dell’OFV Oeyvind Solberg Thorsen, aggiungendo che “per la prima volta, abbiamo una quota di mercato dei combustibili fossili inferiore al 50%”.

Ultima modifica: 3 gennaio 2018