Nissan: un nuovo prototipo elettrico a trazione integrale

256 0
256 0

Nissan è al lavoro su nuove tecnologie dedicate ai veicoli elettrici. Il primo esempio di questo processo di sviluppo è un prototipo basato sulla Nissan Leaf e+. Si tratta di un veicolo ovviamente total electric che monta due motori e un sistema a trazione integrale con controllo indipendente su ogni ruota, chiamato “All-Wheel Control” (AWC).

Leggi anche: Nissan Pavilion: un nuovo spazio espositivo dedicato alla mobilità del futuro

I due motori che alimentano questo prototipo, a cui non è stato dato alcun nome per il momento, sono installati uno davanti e uno dietro e complessivamente generano una potenza di 227 kW e una coppia massima di 680 Nm. Come già accennato, si aggiunge una nuova tecnologia dedicata alla trazione integrale, con controllo indipendente su ogni singola ruota.

Leggi anche: Nissan IMk Concept, urban commuter a zero emissioni

I benefici promessi da questo sistema, che è ancora in fase di ottimizzazione, si riflettono soprattutto sul comfort e sulla maneggevolezza. Il controllo di precisione, infatti, si occupa di alleggerire i movimenti più scomodi che di solito le auto producono, come il beccheggio o l’abbassamento del frontale in fase di rallentamento. Ciò significa che vengono eliminati tutti quei dondolii che possono, alla peggio, generare mal d’auto ai passeggeri.

Il controllo di precisione aiuta allo stesso tempo ad ottimizzare la potenza sulle strade accidentate, aumentando anche in questo caso il comfort di chi viaggia sul veicolo.

Il sistema è in grado di applicare inoltre il controllo indipendente della frenata a ciascuna ruota, ottimizzando la forza in curva generata da ogni singolo pneumatico. In questo modo si viene a creare una situazione che permette al conducente di sperimentare manovre molto più fluide in curva. Si tratta di una funzione che restituisce anche più sicurezza: sulle strade innevate, per esempio, l’auto può seguire la traiettoria giusta senza sbandare, grazie appunto al sistema All-Wheel Control.

Ultima modifica: 24 ottobre 2019

In questo articolo