Neogy, la mobilità elettrica in Alto Adige con Alperia e Dolomiti Energia

1517 0
1517 0

Con Neogy, l’Alto Adige si mette in pole position in un’Italia dove cresce la mobilità “green”. Nonostante i numeri siano ancora distanti da quelli di nazioni vicine come Germania e Francia, con oltre mille auto elettriche immatricolate al mese – questi i dati parziali raccolti nello Smart Mobility Report 2019 del Politecnico di Milano – il nostro Paese registra un significativo incremento complessivo pari al +70% e si prepara a superare le quasi 10 mila nuove vetture dello scorso anno. 

A trainare il nostro Paese verso la mobilità elettrica è principalmente il Nord Italia che raccoglie oggi il 51% delle infrastrutture di ricarica presenti su tutto il territorio nazionale. In particolare, oggi la regione più vicina a realizzare compiutamente una “rivoluzione ecosostenibile” è il Trentino-Alto Adige. Questo anche grazie alla presenza di Neogy, società specializzata nella fornitura di servizi di ricarica per auto elettriche che mira a rivoluzionare il mondo della e-mobility con un sistema infrastrutturale all’avanguardia in tutta Italia.

Grazie all’unione delle reti attualmente esistenti di due dinamiche multi-utility, Alperia e Dolomiti Energia, Neogy conta su una dotazione iniziale di 500 stazioni di ricarica già presenti in Trentino-Alto Adige. A queste se ne aggiungono oltre 70.000 che, grazie ad accordi di interoperabilità, consentono agli utenti di usufruire delle migliaia di colonnine di altri operatori presenti sia in Italia che in Europa. L’obiettivo di Neogy è la creazione di una rete efficiente e sostenibile che attraversi tutto il Paese promuovendo così il diffondersi della mobilità elettrica.

Mobilità 100% italiana e sostenibile

Sintesi dei più avanzati standard tecnologici, le stazioni di ricarica Neogy si contraddistinguono nel panorama della mobilità verde per la tipologia di energia erogata: ogni colonnina viene totalmente alimentata da fonte rinnovabile proveniente dalle centrali idroelettriche di Alperia e Dolomiti Energia in Trentino-Alto Adige, a garanzia di una mobilità 100% italiana e sostenibile per l’abbattimento di emissioni ed inquinamento acustico.

Ulteriore elemento distintivo di Neogy, l’elevata potenza delle stazioni di ricarica, in linea con le esigenze in continua evoluzione dell’industria automobilistica che, dal canto suo, sta fortemente investendo nell’ottimizzazione delle batterie per consentire standard di efficienza sempre più alti.

Gli Hypercharger

Sono di Neogy, infatti, i primi sistemi di Hypercharger mai installati in Italia in grado di ricaricare i veicoli in meno di mezz’ora con una potenza da 150kW fino a 300 kW. 

Lo sviluppo di un’infrastruttura di ricarica intelligente distribuita a livello nazionale ed europeo consente a Neogy di operare sia sul fronte del charger pubblico che su quello privato. Neogy garantisce soluzioni su misura – dall’installazione delle colonnine fino alla loro gestione – rivolte ai singoli utenti ma anche a tutte quelle aziende che guardano al futuro: imprese, alberghi o centri commerciali che vogliono offrire un servizio aggiuntivo e innovativo ai propri clienti. 

Nel settore turistico italiano, per esempio, sono moltissimi i resort, residence e impianti per il tempo libero che si sono già rivolti a Neogy per dotare le proprie strutture di colonnine di ricarica a fronte del crescente numero di ospiti, provenienti specialmente dal centro e nord Europa, in arrivo con le proprie auto elettriche. 

Parte della rete Hubject, la maggiore piattaforma online leader per il roaming delle ricariche per auto elettriche in Europa, le stazioni Neogy sono facilmente rintracciabili sui maggiori portali di mobilità elettrica. Estremamente semplice anche l’accesso alle colonnine tramite carta cliente o direttamente dall’app Neogy per smartphone.

Le parole di  SergioMarchiori, Amministratore Delegato di Neogy

“Ripensare a un nuovo modello di mobilità e offrire nuovi impulsi al cambiamento è ormai una priorità improrogabile per il settore dei trasporti che richiede rapidi interventi.Affinché questo sia possibile, il primo passo è creare sinergie mirate a realizzare un sistema infrastrutturale di ricarica ampiamente diffuso e facilmente accessibile. E’ questa la sfida di Neogy”, continua Marchiori, “frutto della collaborazione tra due realtà accomunate non solo dal core business ma anche da valori condivisi, a partire dalla tutela ambientale e dalla responsabilità sociale verso i propri clienti e il proprio territorio”. 

Neogy, la mobilità elettrica in Alto Adige con Alperia e Dolomiti Energia

Ultima modifica: 5 dicembre 2019