Mercedes rilancia l’Ecobonus fino al 31 marzo con incentivi da 4mila euro

885 0
885 0

Dopo il grande successo della campagna 2017, Mercedes-Benz rinnova l’Ecobonus, ancora più conveniente. Fino al 31 marzo, chi vorrà puntare sulla mobilità pulita, efficiente e sostenibile della Stella, avrà un contributo di 4.000 euro per passare da un’auto Diesel da EU1 a EU4, alle nuove generazioni di motori Diesel e benzina Euro 6, ibridi ed elettrici.

L’usato Diesel, da EU1 a EU3, di qualsiasi marca e modello, portato in permuta, beneficerà di un ulteriore contributo rottamazione di 500 euro, che si somma al vantaggio dell’Ecobonus. Una sorta di invito ad entrare in una nuova era della mobilità. Per cogliere questa nuova opportunità e beneficiare dell’Ecobonus (scadenza 31 marzo) sull’acquisto della nuova auto, è sufficiente recarsi con il proprio usato (intestata a proprio nome da almeno sei mesi), da EU1 a EU4, presso la rete di concessionarie italiane Mercedes-Benz.

Passare ad un’auto con motore di nuova generazione rappresenta una scelta responsabile per l’ambiente e la collettività per i valori di inquinanti notevolmente inferiori. Ma anche un grande vantaggio in termini di risparmio sui costi di esercizio. È sufficiente, infatti, mettere a confronto i consumi della nuova Classe E, con quelli della gamma 2006 EU4. Il nuovo 220d EU6 arriva a percorrere oltre 25 chilometri con un litro di gasolio, contro i 16 chilometri/litro del 220 CDI EU4 di vecchia generazione, calcolati con lo stesso metodo NEDC. Un gap importante nei consumi se si considera che il risparmio su 100.000 km è di oltre 3.300 euro, a fronte di migliori prestazioni e una potenza massima che sale da 150 a 194 CV.

Ultima modifica: 30 gennaio 2018