Mercedes-Benz Energy Storage è la risposta tedesca a Tesla Powerwall

1149 0
1149 0

Mercedes-Benz è pronta per lanciare nel Nord America la sua soluzione Energy Storage per lo stoccaggio domestico di energia solare. Progettato insieme a Vivint Solar, si tratta di un elemento cruciale nella strategia di Mercedes-Benz relativa all’elettrico nel Nord America e per affrontare la competizione con Tesla.

Fino a oggi, grazie a Tesla Powerwall, il mercato USA degli accumulatori di energia solare domestici è stato esclusivamente in mano all’azienda di Elon Musk. Ma questo potrebbe essere destinato a cambiare: già presente in Germania, il sistema Mercedes-Benz è oggi disponibile anche oltreoceano grazie ad una collaborazione con il partner Vivint Solar, che installerà il sistema all’interno delle case dotate di impianto fotovoltaico.

Mercedes-Benz Energy Storage è basato su batterie derivate da quelle usate sulle auto elettriche e ibride: si tratta di batterie agli ioni di litio da 2,5 kWh, modulari ed espandibili fino a 20 kWh di capacità. Il sistema è studiato per accumulare energia durante il giorno per poi poterla usare durante le fasce orarie con maggiore richiesta energetica. Il powerpack funge anche da generatore di emergenza in caso di blackout della rete elettrica.

Il vantaggio competitivo di Tesla su questo versante è ancora molto importante. Anche perché Powerwall non è l’unica soluzione a sua disposizione: può contare, infatti, anche su SolarRoof, un avveniristico sistema di tegole solari che si offrono come alternativa ai classici pannelli fotovoltaici da montare sul tetto degli edifici. Queste soluzioni offrono un’efficienza energetica paragonabile a quella garantita dai più recenti pannelli solari, ma eliminano lo svantaggio estetico o la necessità di intervenire con sovrastrutture poco gradevoli.

Ultima modifica: 22 maggio 2017