Le auto elettriche sono già più economiche di quelle a benzina

307 0
307 0

A quanto pare le auto elettriche sono già più economiche dei tradizionali veicoli a benzina e diesel, perlomeno negli Stati Uniti, in Giappone e nel Regno Unito. Lo dice uno studio dell’Università di Leeds pubblicato sulla rivista scientifica Applied Energy, che ha monitorato e calcolato costi di acquisto e di mantenimento di automobili di diversa natura nell’arco di quattro anni, nei Paesi sopra citati.

LE AUTO ELETTRICHE SONO SEMPRE PIÙ CONVENIENTI

Per il momento il successo dell’elettrico è determinato soprattutto dalle varie iniziative governative di incentivi sul cambio auto, ma i ricercatori hanno anche sottolineato quanto anche i costi di manutenzione siano risultati incisivi, con una diminuzione di circa il 10%. Una voce di spesa che esula da interventi statali. Le auto elettriche sono dotate infatti di motori più semplici e meno colpiti da guasti o anomalie. Si tenga conto, per esempio, dei freni che sono decisamente meno sollecitati: il propulsore elettrico, infatti, contribuisce a rallentare il mezzo diminuendo l’usura di dischi e pastiglie.

Leggi anche: BMW venderà solo Mini elettriche negli Stati Uniti

LA VERA CONVENIENZA ENTRO IL 2025

La convenienza arriva ovviamente anche dal prezzo del carburante: una ovvietà certo, ma messa nero su bianco dallo studio dell’Università di Leeds, che, nelle conclusioni, aggiunge inoltre il fatto che presto gli incentivi statali verranno fermati, ma si presume che l’avanzamento tecnologico, soprattutto nella realizzazione delle batterie, sarà sufficientemente maturo per rendere le auto elettriche ancora più competitive, senza interventi esterni. Tutto ciò dovrebbe accadere entro il 2025.

Ultima modifica: 5 dicembre 2017