La seconda vita delle batterie usate dei bus elettrici Volvo

416 0
416 0

Il processo di elettrificazione dei veicoli ha tanti vantaggi, ma anche qualche problema da prevedere e risolvere. Il primo è certamente quello del destino riservato alle vecchie batterie usate. Alcune aziende stanno già lavorando di anticipo mettendo in campo piani di riconversione delle batterie per altri usi, donando loro una seconda vita e limitando così sprechi e inquinamento. Uno degli esempi più recenti proviene da Volvo. L’azienda svedese ha infatti stretto una collaborazione con la startup Battery Loop per trasformare le vecchie batterie usate dei suoi bus elettrici Volvo Buses in accumulatori di energia dedicati ad altri scopi.

Leggi anche: Daimler e Volvo insieme per sviluppare camion a idrogeno

Gli autobus elettrici di Volvo sono già attivi da qualche anno in tutta Europa. La questione di come smaltire le loro batterie usate è dunque già concreta. Presto la loro capacità diminuirà a tal punto da non poter più essere utilizzate in modo efficace ed efficiente nel funzionamento dei motori elettrici dei bus Volvo. Eppure, anche se meno performanti, queste batterie saranno ancora in grado di rendersi utili in altri contesti. Con Battery Loop, Volvo ha dunque pensato di trasformarle in dispositivi di accumulo di energia, da utilizzare nell’alimentazione di edifici o stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Una scelta analoga a quella compiuta già da Renault nel 2017, che aveva stipulato un accordo con una compagnia elettrica britannica per riutilizzare le batterie dei suoi veicoli elettrici nei sistemi energetici per la casa. Anche Nissan ha preso iniziative analoghe pensate per il fine vita delle batterie delle sue Leaf. Honda invece ha già attivo un servizio di rigenerazione delle batterie usate (ne avevamo parlato in questo articolo).

L’obiettivo di Volvo, come già accennato, è abbastanza ovvio: risparmiare sui materiali, sulle risorse naturali impiegate e sui costi necessari per la produzione di nuove batterie.

Rasmus Bergström, presidente e CEO di Batteryloop, ha così commentato la conferma dell’accordo con Volvo: “Siamo lieti e orgogliosi che Battery Loop abbia l’opportunità di acquistare le batterie usate e sviluppare queste soluzioni insieme a Volvo Buses. Oltre al riutilizzo, in base all’accordo garantiamo anche un riciclaggio sicuro e rispettoso dell’ambiente quando le batterie giungeranno alla fine della loro seconda vita come accumulatori di energia. Offriamo dunque una soluzione circolare sostenibile per le batterie dei bus Volvo. Non solo: questa collaborazione permette di convertire un costo in una fonte di entrate per il cliente”.

Ultima modifica: 11 settembre 2020