Immatricolazioni auto a metano 2020 in Europa: Italia leader

217 0
217 0

L’Italia è leader assoluto per le Immatricolazioni auto a metano in Europa. Con oltre il 50% delle auto nuove: vi proponiamo la puntuale analisi di Federmetano.

Immatricolazioni auto a metano 2020 in Europa.

Grazie al contributo di ACEA European Automobile Manufacturers Association, pubblichiamo i dati delle immatricolazioni degli autoveicoli a gas naturale metano in Europa (NGV – natural gas vehicles), suddivise per Stati, per gli anni 2017, 2018, 2019, 2020.

Nel 2020 i principali mercati del metano sono (in % rispetto al totale metano Europa):

1 – Italia (56,8%)
2 – Germania (12,9%)
3 – Svezia (6,3%)
4 – Spagna (5,8%)
5 – Belgio (5,2%)
6 – Finlandia (3,3%)
7 – Grecia (2,4%)

Tutti i primi 6 Paesi registrano un numero di immatricolazioni in flessione (tranne alcuni piccoli numeri, tipo Francia), rispetto al 2019, a causa della pandemia Covid-19 che ha colpito tutti i settori. Complessivamente in Europa le immatricolazioni 2020 di auto a metano sono state in calo (-19,8%) rispetto al 2019.

Se si confrontano le immatricolazioni totali di autoveicoli dei singoli paesi europei nel 2020 con la penetrazione del metano, la classifica risulta:

1 – Germania (NGV 0,3%)
2 – Regno Unito (NGV 0,0%)
3 – Francia (NGV 0,02%)
4 – Italia (NGV 2,3%)
5 – Spagna (NGV 0,4%)
6 – Belgio (NGV 0,7%)
7 – Polonia (NGV 0,01%)
8 – Paesi Bassi (NGV 0,01%)
9 – Svezia (NGV 1,3%)
11- Svizzera (NGV 0,3%)
19 – Finlandia (NGV 0,3%)
21 – Grecia (NGV 0,7%)
22 – Slovacchia (NGV 0,5%)
26 – Estonia (NGV 0,3%)

Leggi anche: Dante Natali è il nuovo presidente di Federmetano

Ultima modifica: 22 febbraio 2021