Hyundai: una rete di stazioni di ricarica veloce, anche per auto di altri marchi

134 0
134 0

Anche Hyundai, come tante altre case automobilistiche, si è impegnata nell’elettrificazione della propria gamma. Un programma del genere necessita di piani strategici per creare un’infrastruttura dedicata alla ricarica di questi veicoli. Per questo la casa ha annunciato l’intenzione di lanciare la sua propria rete di stazioni di ricarica rapida, inizialmente in patria, in Corea del Sud.

Leggi anche: Auto elettriche: Porsche sviluppa le proprie batterie e stazioni di ricarica

Questa rete è stata chiamata E-pit e sarà in un primo momento composta da 20 stazioni, di cui 12 sulle autostrade e le altre 8 ubicate nei centri cittadini più importanti, per un totale di 120 postazioni di ricarica per auto elettriche. Tutte le colonnine avranno caricatori da 800 Volt, capaci di fornire l’80% della ricarica in soli 18 minuti o anche circa 100 chilometri di autonomia in appena 5 minuti.

Leggi anche: Volvo Recharge Highways: stazioni di ricarica veloce per auto elettriche in Italia

Come per le stazioni Supercharger di Tesla (le prime di questo genere avanzato), anche le stazioni della rete E-pit sono di proprietà della casa automobilistica. Ma, a differenza di Tesla, le colonnine Hyundai potranno ricaricare anche veicoli di altri marchi, purché supportino il metodo di connessione CCS Combo 1.

Per rendere più agevole il servizio di ricarica, Hyundai ha anche realizzato un’applicazione dedicata, che permette ai clienti di pagare attraverso il proprio cellulare, rendendo ancora più veloce tutta l’operazione.

Al momento non sappiamo se Hyundai esporterà la sua rete E-pit in altri paesi.

Ultima modifica: 6 aprile 2021