Faw ed Emilia Romagna, intesa per l’hub dell’auto elettrica

1062 0
1062 0

Tra Emilia Romagna e Faw l’intesa fa passi in avanti. Il colosso cinese delle auto elettriche, è il caso di dirlo, mette il turbo. C’è stato il video-incontro tra la Regione e il numero uno di Silk Ev, Jonathan Krane, partner di Faw, big dell’auto pronto a sbarcare in Emilia-Romagna.

Hongqi S9 al Salone di Francoforte nel 2019
Hongqi S9, sportiva ibrida del colosso Faw, al Salone di Francoforte nel 2019

Leggi anche: Colla visita Lamborghini, il colosso cinese Faw più vicino

L’obiettivo, spiega viale Aldo Moro in una nota, è definire, tramite una lettera d’intenti, «le tappe dei prossimi mesi che porteranno alla nascita di un vero e proprio hub dell’auto elettrica nella Motor Valley».

L'assessore regionale allo Sviluppo economico, Vincenzo Colla in visita alla Lamborghini. ntesa con FAW ?
L’assessore regionale allo Sviluppo economico, Vincenzo Colla in visita alla Lamborghini

«La nostra Regione è il luogo ideale per investimenti così importanti», ha detto il governatore Stefano Bonaccini al termine del summit. «Si tratta di un’opportunità di sviluppo per le aziende italiane del settore automotive a livello internazionale e nel mercato cinese: un ponte tra Italia e Cina nell’ambito della cosiddetta Via Della Seta», ha spiegato Krane.

Audi e Faw sono partner da 30 anni in Cina
Audi e Faw sono partner da 30 anni in Cina

Le città in pole position per ospitare due diversi stabilimenti, secondo le indiscrezioni, restano Modena e Bologna. Proprio per la sede nel bolognese, Fausto Tinti, vicesindaco della città metropolitana con delega allo Sviluppo economico, spiega che sono sei le aree papabili.

Uno studio ad hoc che valuta diversi criteri (dai servizi alle infrastrutture) è già stato inviato sia al sindaco Virginio Merola sia all’assessore regionale al Lavoro Vincenzo Colla che sta gestendo la trattativa coi cinesi. «Quattro sono nell’area Ovest, due a Valsamoggia, una a Crevalcore e una a San Giovanni in Persiceto. Due nell’area Est, a Ponte Rizzoli vicino a Ozzano dellEmilia, e a Imola, nei pressi dell’autodromo», ha rivelato Tinti.

E già s’inizia a parlare di contatti con altre imprese del territorio. «La Regione – ha confermato Colla – ha per sua vocazione da sempre un ruolo attivo nella creazione di sinergie tra il mondo produttivo-industriale e quello dell’università e della ricerca».

Il “ponte” con Lamborghini

In effetti, qualcuno dà quasi per certa una ’convergenza’ con la Lamborghini. Che, non a caso, l’assessore regionale al Lavoro ha visitato qualche giorno fa. In più sia la casa del Toro, sia i cinesi di Faw hanno dietro il colosso tedesco Volkswagen. Quindi è facile immaginare una comunione d’intenti sotto la stessa regia.

Un altro collegamento importante potrebbe essere quello con Ima. Non c’è ancora alcuna conferma, ma da fonti qualificate pare che ci sia stato un segretissimo video-incontro tra Krane e Alberto Vacchi, numero uno del colosso del packaging.

Rosalba Carbutti

Hongqi S9 al Salone di Francoforte nel 2019
Hongqi S9 al Salone di Francoforte nel 2019

Leggi anche: Auto elettriche, FAW e Silk EV investono di 1 miliardo in Emilia Romagna

Ultima modifica: 15 giugno 2020