Enel e Audi, accordo per lo sviluppo della mobilità elettrica

170 0
170 0

Enel e Audi hanno firmato un accordo per lo sviluppo di servizi legati alla mobilità elettrica. Il Memorandum of Understanding prevede l’integrazione dei servizi di ricarica nell’offerta di acquisto della nuova Audi e-tron, prima vettura 100% elettrica del marchio.

Grazie a questo accordo verranno ideate offerte che faciliteranno la vita ai privati e alle aziende che penseranno di passare all’elettrico. I privati, i professionisti e le piccole aziende avranno la possibilità di abbinare uno o più pacchetti per il servizio di ricarica, prodotti e servizi Enel inclusi nell’acquisto di Audi e- tron direttamente presso i concessionari e la rete di vendita di Audi Italia.

Attualmente la gamma Audi include modelli con tecnologia mild-hybrid e hybrid plug-in. Nel 2018 Audi avvierà la produzione in serie del suo primo SUV puramente elettrico: l’Audi e-tron. Con un autonomia di circa 500 km e prestazioni sportive in linea con la tradizione. Nei prossimi otto anni Audi introdurrà sul mercato più di 20 modelli elettrificati.

Nell’ambito del Gruppo Enel è nata Enel X. Una società dedicata allo sviluppo della mobilità elettrica e dei servizi digitali per clienti, città, aziende e Pubblica amministrazione. Per favorire lo sviluppo e la diffusione dei veicoli elettrici in Italia, Enel ha lanciato il Piano nazionale per l’installazione delle infrastrutture di ricarica. Verranno posate circa 7mila colonnine entro il 2020 per arrivare a 14mila nel 2022. Il programma prevede una copertura capillare in tutte le Regioni italiane e prevede che già nel 2018 vengano installate oltre 2500 infrastrutture di ricarica distribuite su tutto il territorio nazionale.

Nell’ambito del Piano rientra anche il progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries) co-finanziato dalla Commissione Europea. Vi partecipa la stessa Audi e prevede l’installazione, in tre anni, di 180 punti di ricarica veloce lungo le tratte extraurbane italiane. Le prime 40 colonnine Fast sono già state installate e permettono di percorrere, tra le altre, la tratta Roma-Milano a bordo di un’auto elettrica.

Ultima modifica: 7 dicembre 2017