Electric Touring Car Racing: la nuova categoria sportiva a zero emissioni

599 0
599 0

Mentre il campionato di Formula E, la prima serie al mondo dedicata alle auto elettriche, guadagna piano ma continuamente seguito e attenzioni, ecco che si profila all’orizzonte una nuova categoria sportiva motoristica a zero emissioni. Si tratta della Electric Touring Car Racing, serie che dovrebbe diventare realtà a partire dal 2020.

L’obiettivo è di cominciare dall’Europa ed espandersi poi in Asia e Nord America, in un calendario di gare ancora da definire che toccheranno sia piste tradizionali che circuiti cittadini.

Al campionato Electric Touring Car Racing potranno accedere i costruttori che presenteranno vetture di produzione a quattro porte, dotate di propulsione elettrica con un massimo di 679 cavalli di potenza. La trazione deve essere posteriore e cambio a un rapporto. Le batterie devono essere da 800 Volt e avere una capacità di 65 kWh.

La prima tornata di ETCR prevede che le auto siano dotate tutte del medesimo sistema di propulsione. Gli organizzatori del campionato hanno selezionato per la fornitura la Williams Advanced Engineering, divisione tecnologica del team Williams di Formula 1. Sarà suo il compito di progettare e produrre batterie e powertrain per le auto dell’Electric Touring Car Racing. Una scelta che non sorprende: la Williams Advanced Engineering è già fornitore di batterie per le monoposto di Formula E.

C’è già un costruttore che si è presentato per l’ETCR. Si tratta della divisione sportiva Cupra del marchio Seat, che ha proposto come concorrente un veicolo elettrico basato sulla berlina Seat Leon: si chiama Seat Cupra e-Racer (nella foto), ed è un prototipo che ha debuttato al Salone di Ginevra 2018.

Ultima modifica: 3 maggio 2019