Cosa sono e come funzionano i motori ibridi

2191 0
2191 0

Oggi vi spiegheremo cosa si intende per motori ibridi e come funziona questa tecnologia; scopriamo tutte le caratteristiche.

Dall’espressione motore ibrido si snodano due concetti differenti. Prima di tutto si presuppone un motore termico che per sue caratteristiche è in grado di sfruttare due diversi tipi di carburante. Ad esempio un motore ibrido sarà in grado di sfruttare sia la benzina che il GPL. Tuttavia, con tale espressione ci si riferisce anche alla presenza di un doppio motore, elettrico e a combustione, entrambi montati all’interno di un veicolo.

Certamente oggi si parla di tecnologia ibrida soprattutto facendo riferimento ad un tipo di veicolo sul quale è stato montato sia un motore termico che un motore elettrico. Questi due motori lavorano contemporaneamente, rendendo ottimali le prestazioni della vostra vettura. Inoltre, i motori alimentati sia a benzina che con GPL vengono chiamati bifuel.

Oggi esistono diversi motori ibridi installati sui veicoli, con diverse proprietà tecniche e funzionali. Anzitutto, va ricordato il motore ibrido di serie. Si tratta di un motore che di fatto imita l’andamento dei filobus delle città europee. Questo motore viene oggi montato e predisposto anche sulle navi di grandi dimensioni. Nella motorizzazione ibrida di serie, il motore termico fornisce, grazie all’ausilio di un particolare alternatore, energia alla batterie che caricano il motore elettrico.

Vi è poi il motore ibrido definito parallelo. Questo tipo di motorizzazione è certamente più indicato per i veicoli su strada. In questo tipo di tecnologia, il motore termico e il motore elettrico vengono alimentati in modo indipendente, e forniranno entrambi l’energia necessaria al veicolo. Molto interessante in questo tipo di motorizzazione ibrida, è che al momento di avvio, accelerata e franata, la motorizzazione elettrica  è quella più utilizzata, andando a diminuire in modo consistente il lavoro del motore a combustione e i consumi di carburante.

Un’altra motorizzazione ibrida è rappresentata dai motori ibridi minimi. In questi sistemi, il motore elettrico lavora solamente nelle fasi di accensione e marcia a bassissima velocità del mezzo. In tutte le altre circostanze, come marcia a velocità regolare, il veicolo sarà alimentato esclusivamente dal motore termico. Bisogna tuttavia precisare che i motori ibridi minimi, sono sempre più rari e vengono sempre meno utilizzati nell’industria automobilistica, per dare spazio a tecnologie ibride più attive.

 

Ultima modifica: 3 luglio 2018