Cityskater e Streetmate: la nuova mobilità urbana secondo Volkswagen

1362 0
1362 0

Al Salone di Ginevra Volkswagen spinge forte sul tasto della mobilità sostenibile e non solo su quattro ruote. L’azienda tedesca ha infatti presentato due innovativi mezzi a due ruote dedicati specificamente agli spostamenti urbani a zero emissioni. Parliamo di Cityskater e Streetmate. Si tratta di due modelli inediti nel catalogo Volkswagen, pensati come strumenti per supportare un’efficiente mobilità cittadina, complementari ai mezzi di trasporto tradizionali.

STREETMATE

Lo Streetmate fa parte della famiglia degli scooter, ma si può guidare sia da seduti che in posizione eretta. Con una propulsione esclusivamente elettrica, raggiunge la velocità massima di 45 km/h, più che sufficienti per il traffico cittadino. È leggerissimo, solo 65 chili, e promette un’autonomia di circa 35 chilometri (da aumentare con la modalità di guida ECO).

Volkswagen Streetmate
Volkswagen Streetmate (Foto: Volkswagen)

Il motore elettrico è alimentato da una batteria al litio da 1,3 kWh, posizionata sotto il pianale, che si ricarica in circa 2 ore e 15 minuti. Si può anche estrarre dalla sua sede, per essere ricaricata a casa o in ufficio. Accelerando il motore funge anche da alternatore, recuperando parte dell’energia nella batteria. Controlli, informazioni di navigazione e connettività sono tutti consultabili e gestibili da un display da 5,3 pollici posizionato sul manubrio.

Entrando nella categoria scooter, lo Streetmate necessita di patentino, casco e assicurazione.

CITYSKATER

Questo veicolo è invece una sorta di monopattino stilisticamente e tecnologicamente futuristico. È pensato per percorrere in tutta comodità gli ultimi chilometri (o anche meno) che ci separano dal treno, metro, bus o altro all’ufficio o casa e viceversa. La struttura prevede due ruote anteriori e una posteriore, sulla quale è installato il piccolo motore elettrico da 450 Watt che permette di raggiungere un massimo di 20 km/h: più o meno come una bicicletta e non servono dunque patenti, bolli o assicurazioni.

Volkswagen Cityskater
Volkswagen Cityskater (Foto: Vokswagen)

L’alimentazione è affidata a una batteria da 200 Wh di capacità, che ha un’autonomia di circa 15 chilometri. Il 50% dell’energia può essere immagazzinata nel giro di un’ora, collegandosi a una comune presa domestica da 230 V. La ricarica a metà permette di avere fino a 7,5 chilometri di autonomia.

Cityskater è molto leggero (11,9 chili) e ripiegabile e può dunque essere facilmente trasportato come un bagaglio durante gli spostamenti sui mezzi.

Ultima modifica: 9 marzo 2018