Byton: al CES 2019 il SUV elettrico M-Byte pronto per la produzione

698 0
698 0

Lo scorso anno al CES di Las Vegas la startup cinese guidata Carsten Breitfeld, ex numero uno di BMW I, presentava il concept di SUV elettrico M-Byte. Ancora a Las Vegas, all’edizione 2019 del CES (8 – 11 gennaio), Byton svelerà al pubblico la versione pronta alla produzione del nuovo M-Byte.

Dalle prime immagini, che ritraggono solo gli interni, si nota il grande schermo da 49 pollici che domina tutta la dashboard e un inedito volante con tablet integrato soprannominato “Driver Tablet”. Si conferma dunque una configurazione d’uso molto vicina, come logica, a quella dei più familiari device utilizzati quotidianamente, come smartphone e, appunto tablet. Tecnologie di connessione e software ad hoc consentiranno di controllare tutte le funzioni del veicolo.

Byton Driver Tablet
Byton Driver Tablet (Foto: Byton)

Al momento non ci sono ulteriori dettagli, che si potranno scoprire solo durante il CES. Sappiamo che M-Byte verrà prodotto in Cina a partire dalla fine del 2019, con un lancio sul mercato previsto per il 2020 a un prezzo base di 45mila dollari (circa 39.500 euro). Il modello entry level avrà un pacco batteria da 71 kWh che alimenta un motore elettrico da 268 cavalli. L’autonomia promessa è di circa 400 chilometri con una ricarica. Byton prevede di inserire nel catalogo anche una versione “pompata” a trazione integrale, con due motori elettrici, in grado di erogare una potenza complessiva di circa 469 cavalli. La batteria avrà una capacità di 95 kWh e potrà funzionare per oltre 500 chilometri con un pieno di energia.

Ultima modifica: 2 gennaio 2019