BMW venderà solo Mini elettriche negli Stati Uniti

412 0
412 0

Un po’ come per Daimler e le sue Smart, anche BMW pare stia considerando l’idea di commercializzare negli Stati Uniti solo Mini elettriche. La fonte è autorevole: Peter Schwarzenbauer, membro del Board of Management di BMW AG.

Leggi anche: Basta con le Smart a benzina in America, solo elettriche

IL PRIMO MODELLO NEL 2019

La Mini elettrica è già quasi realtà. Il concept è stato presentato all’ultimo Salone di Francoforte (ne avevamo parlato anche noi), ma le prime unità destinate alla vendita arriveranno non prima del 2019. E il mercato principale potrebbe dunque essere proprio quello degli Stati Uniti. Si tratterebbe di una mossa possibile per fronteggiare un calo delle vendite importante che sta subendo il marchio Mini proprio in America: meno 10% rispetto allo scorso anno (dati di ottobre 2017).

BMW ALLA RICERCA DI PARTNER TECNOLOGICI

Che tale operazione venga fatta o meno, BMW è comunque intenzionata a investire parecchio in una conversione total electric della sua Mini. È noto infatti che l’azienda tedesca è attivamente impegnata nella ricerca di partner tecnologici che l’aiutino a risolvere il problema più grosso: compattare in modo economicamente sostenibile batterie e powertrain elettrico per farli stare nelle misure ridotte degli esemplari Mini.

“Parliamo con molti costruttori nel mondo, esperti nell’elettrificazione di modelli più compatti”, ha detto Schwarzenbauer alla Reuters. Fra questi va citato Great Wall, colosso cinese dell’automotive, con il quale BMW pare abbia già stretto accordi.

Ultima modifica: 30 novembre 2017