Bmw, tre diverse batterie per le elettriche della prossima decade

2510 0
2510 0

Bmw disporrà di tre diverse batterie per la prossima fase della sua rivoluzione elettrica. Dal 2021 scatterà questa parte del programma della Casa tedesca. Entro il 2025, Bmw offrirà 12 modelli completamente elettrici. L’obiettivo è che fra il 15 e il 25% delle proprie vendite globali derivi da questo tipo di veicoli.

Bmw sta lavorando a batterie di diverse dimensioni e capacità che possano adattarsi ai vari tipi di vettura. Di questo sviluppo si stanno occupando nel nuovo stabilimento alle porte di Monaco nel quale sono stati investiti 200 milioni di euro. I veicoli lanciati dal 2021 saranno basati su due nuove piattaforme modulari adatte a ogni tipo di motorizzazione.

Le batterie agli ioni di litio saranno di tre differenti potenze e capacità, come riporta Autonews. La 30e è da 60 kWh con un’autonomia di 450 km. La 40e sarà da 90kWh con 550 km di autonomia. La 50e sarà la più potente, da 120 kWh e 700 km di autonomia.

Per quanto riguarda i motori, Bmw sta lavorando a tre varianti. Non sono state fornite indicazioni sulla potenza, ma qualcuna sul funzionamento sì. Un motore elettrico più grande verrebbe posizionato sull’asse posteriore. Uno più piccolo su quello anteriore in modo da entrare in azione quando l’auto richiede la trazione integrale.

Nei piani c’è anche quello di una supercar elettrica che possa accelerare da 0 a 100 km/h in meno di tre secondi, mantenendo un’autonomia di 700 km. Questo tipo di prestazione può essere raggiunto con le batterie 50e, unite a tre motori elettrici per un totale di oltre 800 cavalli.

Ultima modifica: 19 aprile 2018