BMW i3 si aggiorna: 350 chilometri di autonomia con una ricarica

612 0
612 0

BMW sta lavorando a un aggiornamento delle batterie per la sua i3 in grado di spostare il limite massimo di autonomia a ben 350 chilometri con una ricarica. Si tratta di una notizia non ufficiale, ma che arriva da Bimmertoday, un autorevole blog tedesco dedicato al mondo BMW, che parla di fonti certe.

L’aggiornamento è semplice: sulla city car elettrica del marchio di Monaco di Baviera verrà montata una batteria più grande, con una capacità di 120 Ah, al posto degli attuali 94 Ah. Un dato che, messo assieme alle caratteristiche tecniche del veicolo già all’avanguardia nel suo segmento, permetterebbe appunto un aumento dell’autonomia fino a 350 chilometri (secondo gli standard NEDC). Le prime i3 a montare il nuovo sistema dovrebbero comparire sul mercato verso la fine del 2018.

La differenza risulta notevole: l’autonomia massima dichiarata per la più recente BMW i3 è di circa 200 chilometri con una ricarica. Certo, al momento si può anche alzare l’asticella fino a 330 chilometri, ma occorre dotarsi del sistema Range Extender, opzionale, che è in sostanza un motore termico a benzina che alimenta il generatore, contribuendo a fornire energia necessaria alla batteria almeno fino alla colonnina più vicina

La BMW i3, dunque, sembra essere sempre più una delle migliori candidate a contrastare lo strapotere della Nissan Leaf nel segmento delle auto elettriche di media categoria. La giapponese è infatti alla prima posizione nella classifica dei veicoli total electric più venduti al mondo e da non molto anche in Europa e in Italia, vantando un ottimo curriculum guardando a prestazioni, autonomia e prezzo.

Ultima modifica: 24 luglio 2018