BioLNG, Ecospray e Ruhe Agrar partner per la sostenibilità

376 0
376 0

Il BioLNG, energia rinnovabile prodotta durante il processo di digestione anaerobica delle biomasse come rifiuti domestici (FORSU), è una risorsa per i trasporti. Vi proponiamo questa news di Federmetano.

È stato siglato l’accordo per il lancio di un progetto per la produzione di bio-LNG su larga scala. Firmatari dell’accordo Ecospray, associata Federmetano, e Ruhe Agrar, una delle più importanti aziende agricole tedesche, leader nella produzione di energia sostenibile, presente in Bassa Sassonia, Brandeburgo e Meclemburgo-Pomerania Occidentale.

Una sinergia nata per rispondere al fabbisogno di sostenibilità dei produttori di biogas del mondo agricolo tedesco. La soluzione, studiata da Ecospray e adottata da Ruhe Agrar, renderà la migrazione degli impianti di biogas da elettrico a bio-combustibile economicamente sostenibile, risolvendo una problematica ricorrente e comune per Germania, Italia e molti altri paesi dell’UE.

Ecospray fornirà il primo sistema completo di pre-trattamento e upgrading per convertire il biogas in biometano – con un sistema di liquefazione per la produzione di bio-LNG con serbatoio criogenico e pompa per il carico delle cisterne criogeniche, capace di produrre 2,5 tonnellate al giorno di bio-LNG (pari a circa  11.000 km di percorrenza a emissioni zero). Grazie a questa tecnologia sarà possibile dotare gli impianti di biogas agricoli di moduli in grado di generare carburante per il trasporto su strada. Il biogas ottenuto dagli impianti sarà trattato e liquefatto mediante questo modulo e il bio-LNG così prodotto potrà essere usato direttamente o miscelato con LNG ottenuto dal gas naturale convenzionale, con emissioni significativamente inferiori rispetto al gasolio.

Stiamo facendo un passo in più” – dichiara Giorgio Copelli, Direttore Industry & Renewables in Ecospray – “il GNL permette infatti una riduzione del 99% del PM10 (particolato) e del 20-30% sulle emissioni di CO2; il BIO-GNL è completamente carbon-neutral. Entrambi costituiscono quindi una doppia opportunità: trasformare gli scarti delle aziende agricole in BIO-GNL per il trasporto terrestre e un vero esempio di economia circolare che include tutti gli stakeholder della catena di fornitura.”

Le parole di Stefano di Santo, CEO di Ecospray

Poiché le urgenze di ogni settore industriale sono cambiate, dobbiamo tutti considerare la prospettiva a lungo termine: non solo le nascenti normative, ma anche con la consapevolezza ambientale e la tecnologia diventano driver verso il percorso di CO2 neutral. La decarbonizzazione è senza dubbio la priorità più importante e anche un’opportunità cruciale per ogni settore”.

Aggiunge Kunibert Ruhe, Managing Director di Ruhe Agrar: “attendiamo con impazienza la partenza del progetto con Ecospray. Insieme, nasceranno sinergie che ci faranno andare molto oltre. Siamo orientati nella stessa direzione e siamo lieti di aver trovato un partner alla pari che pensa al futuro e di cui condividiamo la visione.”

Ultima modifica: 2 agosto 2021