Bentley, sì all’elettrificazione e no alla guida autonoma

1591 0
1591 0

Bentley si concentrerà sull’elettrificazione dei suoi modelli piuttosto che sulla guida autonoma. Sarà il fronte delle emissioni zero quello più battuto dalla casa del lusso. L’arrivo di un primo modello elettrificato è già stato pianificato. Ad aprire la strada sarà ancora una volta il Bentayga. Dopo essere stato il primo Suv del marchio e il primo modello con motorizzazione diesel arriverà anche questa prima volta. Il primo modello Bentley elettrificato sarà il Bentayga ibrido plug-in.

La svolta elettrica sarà poi estesa, dopo questo esordio. La Casa deve però ancora decidere quale sarà il tipo di alimentazione. Se si continuerà con l’ibrido o si andrà all’elettrico 100%. Una scelta che verrà dettata anche dai gusti della clientela. Quel che è sicuro è che l’elettrificazione sarà un punto sul quale ci si concentrerà parecchio. “Vogliamo essere i leader dell’elettrificazione fra i marchi di lusso“, ha detto Mark Del Rosso, boss di Bentley America, a The Drive. “Ormai non si tratta più di se, ma di quando“.

Per quanto riguarda la guida autonoma, non si tratta di una priorità. Lo stesso concetto espresso recentemente anche dai vertici di Rolls-Royce. Anche in questo caso è il volere dei clienti a stabilire il trend. Del Rosso ha sottolineato come non siano mai arrivate richieste dai clienti sull’installazione di sistemi di guida autonoma.

Bentley offre già congegni di assistenza alla guida a bordo dei modelli più nuovi, come la Continental GT. La vettura dispone di un nuovo sistema elettrico di assistenza alla sterzata. Questo attiva l’Active Lane Assist, il Traffic Jam Assist e il Park Assist.

Ultima modifica: 8 dicembre 2017