Bentley guarda ai carburanti sintetici per salvaguardare i motori tradizionali

591 0
591 0

Bentley si dichiara aperta all’idea di utilizzare carburanti sintetici, o e-fuel, come soluzione per mantenere in vita ancora per diverso tempo i tradizionali motori a combustione interna.

Nel Gruppo Volkswagen, di cui fa parte Bentley, Porsche si è già attivata in un programma di sviluppo di carburanti sintetici (ne avevamo parlato in questo articolo). Bentley non collaborerà con la collega tedesca, ma ha comunque intenzione di impegnarsi nel settore degli e-fuel, così da poter continuare a produrre automobili con motori tradizionali fino a quando l’offerta dell’azienda britannica non diventerà completamente elettrificata, ossia nel 2030.

“Riteniamo che i motori a combustione rimarranno in circolazione ancora per molto tempo”, dice Matthias Rabe, capo ingegnere di Bentley, “Se così è, allora pensiamo ci possa essere un significativo beneficio ambientale con i carburanti sintetici. Avremo altro da dire in merito nel tempo, ma siamo ottimisti riguardo a questa tecnologia”.

Per Bentley l’utilizzo degli e-fuel è un “ulteriore passo avanti verso l’elettromobilità”, dice Matthias Rabe.

Ultima modifica: 24 marzo 2021