Le batterie della Mini elettrica nello stabilimento di Dingolfing

265 0
265 0

Sarà lo stabilimento cinese del BMW Group di Dingolfing a produrre le batterie per la Mini elettrica. Una somma di diversi milioni di euro è stata stanziata per misure strutturali e attrezzature esclusivamente destinate alla produzione delle batterie che alimenteranno la vettura. In un’area di 6 mila metri quadri verranno installate apparecchiature per la produzione dei moduli di batteria, insieme a una linea di assemblaggio.

La Mini elettrica verrà assemblata a Oxford da fine 2019. Le batterie per la vettura arriveranno dal nuovo stabilimento di produzione di batterie di Dingolfing, con motori elettrici dal vicino impianto del BMW Group di Landshut. Look inglese e cuore bavarese. “Con il lancio dei nuovi modelli e la crescente domanda per veicoli elettrificati, aumenteremo significativamente la produzione di componenti elettrici nei prossimi mesi e anni“, dice Roland Maurer, responsabile di E-Powertrain di Planning and Production di BMW.

Dal 2020, a Dingolfing verranno prodotti anche sistemi di azionamento elettrico di quinta generazione per i futuri veicoli elettrificati, come la iX3, la i4 e la iNEXT. Lo stabilimento 02.20, una delle sezioni più antiche del gruppo di impianti di Dingolfing, produce batterie e motori elettrici per i modelli ibridi plug-in del BMW Group dal 2015. Più di 300 persone sono attualmente impiegate in questo impianto.

Ultima modifica: 30 ottobre 2018