Batterie auto elettriche: in arrivo la prima Gigafactory italiana firmata Italvolt

326 0
326 0

Anche l’Italia avrà la sua Gigafactory, un enorme impianto dedicato alla produzione di batterie per auto elettriche. Il progetto è di Italvolt, società creata appositamente dall’imprenditore svedese Lars Carlstrom, già fondatore di Britishvolt, azienda impegnata nella realizzazione di una struttura simile nel Regno Unito.

Leggi anche: PSA e Total creano ACC, per la produzione di batterie in Europa

Non si sa ancora dove sorgerà la fabbrica Italvolt: si parla, in modo non ufficiale, di Piemonte, Calabria o Campania. Di sicuro occorrerà molto spazio date le stime riferite alle misure della gigafactory Italvolt: 300 mila metri quadrati e una capacità iniziale di produzione di 45 GWh, che raggiungerà poi un picco di ben 70 GWh.

Italvolt prevede di poter impiegare nel suo impianto fino a 4 mila lavoratori, riuscendo a creare complessivamente (comprendendo l’indotto) ben 10 mila nuovi posti di lavoro: numeri che non si vedevano da un bel po’ di tempo in Italia, riferiti ovviamente a un solo impianto.

La prima fase del progetto di Italvolt verrà completata entro il 2024: prima fase dedicata esclusivamente all’individuazione dell’area dove sorgerà la fabbrica.

La struttura di Italvolt, da dove verranno sfornate un gran numero di batterie per auto elettriche, verrà progettato dalla divisione Architettura di Pininfarina. I vari impianti interni saranno invece forniti da Comau, una delle aziende leader nel settore dell’automazione industriale, che avrà anche il compito di mettere in piedi il laboratorio di ricerca e sviluppo dell’impianto di Italvolt.

Ultima modifica: 15 febbraio 2021