Auto elettriche: cosa significa la P sul cambio

1434 0
1434 0

Quando si parla di auto elettriche, spesso si fa riferimento a quello che è il cambio automatico. Queste auto, hanno solamente due pedali: il freno al centro e l’acceleratore a destra. Il piede sinistro va poggiato nell’apposito poggia piede di sinistra. Una seconda caratteristica delle auto elettriche è la presenza nel cambio di lettere e non di numeri. Se i numeri rappresentano le marce, le lettere invece le “funzioni”.
Le lettere associate ai comandi più importanti che servono per la guida dell’autovettura sono:
P – Parcheggio (trasmissione bloccata)
D – Drive (potrebbe essere sostituito da E in alcune vetture)
N – Nullo (l’equivalente della folle)
R – Retromarcia.

Quando accendete il veicolo, nel maggior parte dei casi, tenendo il freno e il tasto di accensione, spostate il cambio sul Drive. Da quel momento in poi e per tutto il vostro viaggio, non vi dovrete più preoccupare di cambiare marcia. Un volta messa in moto l’auto, tenete premuto il pedale del freno: in caso contrario la chiave non riuscirà a girare. Per strada utilizzate il freno per evitare che l’auto si muova e rimuovete il piede quando invece volete ripartire.Una volta terminato il vostro viaggio, assicuratevi che il cambio sia impostato sulla lettera P di Parcheggio.
La scelta della folle (N), viene utilizzata in rarissimi casi. Solitamente per lo spostamento dell’auto spenta.

Con una semplice lettura, il cambio automatico potrebbe risultare complesso. Tuttavia, questa tipologia di cambio e l’utilizzo di auto elettriche, ad oggi riscontrano molto successo, permettendo una guida più comoda, soprattutto nei lunghi tragitti.

Chi è abituato a guidare auto con cambio tradizionale, farà dunque molta fatica all’idea di tenere “a riposo” il piede sinistro e dovrà stare attento a non schiacciare per sbaglio il pedale del freno (generalmente molto ampio e, come abbiamo detto, posto a sinistra) confondendolo con la frizione. Se così dovesse succedere, può essere che l’auto freni di colpo, con il rischio di venire tamponati.

Ma le auto elettriche hanno dei vantaggi da tener in considerazione come i minor costi di gestione, come la manutenzione ordinaria e straordinaria. I costi del carburante, notevolmente ridotti. L’esenzione del bollo auto per i primi 5 anni.

Dunque, oltre al cambio completamente diverso rispetto a quello tradizionale, sono diverse le differenze con un auto dal costoso carburante a diesel o benzina. Con una ricarica completa che costa 1,15 €, è possibile  percorrere 145 km, il futuro passa senza dubbio da qui. Sarà il trend del prossimo decennio?

 

Ultima modifica: 30 maggio 2018