Auto ecologiche, ecco perché sono protagoniste a Oriente

1187 0
1187 0

Auto ecologiche, la scossa elettrica arriva in Oriente. Il Salone di Shanghai (cadenza biennale, aperto fino da domani) segna una svolta radicale per il regno del Dragone. Ovvero uno dei mercati più ambiti dell’automotive mondiale.

Il governo cinese ha varato un programma che prevede che entro il prossimo anno almeno l’8% della produzione di ciascun marchio automobilistico locale sia elettrico. Per salire al 10% nel 2019 e al 12% nel 2020. L’alto tasso di inquinamento delle grandi città, a cominciare proprio da Shanghai, incoraggia questa politica verde.

Ecco perché anche i grandi marchi internazionali si sono presentati al Salone d’Oriente con modelli e concept ibridi ed elettrici. Destinati a un pubblico sempre più sensibile al tema del rispetto ambientale.

La prima Jeep plug-in

Proprio da FCA, con il marchio Jeep, arriva il primo segnale di un significativo cambio di tendenza. La Yuntu Concept rappresenta la prima Jeep ibrida plug-in della storia e prefigura l’evoluzione di una Cherokee a sette posti. Yuntu, caratterizzata da un frontale imponente arricchito da eleganti Led, utilizza elementi che FCA ha già realizzato per la Chrysler Pacifica Hybrid. Compresa la struttura dell’abitacolo, perfetta per conciliare le basse emissioni e una comoda vita a bordo.

Il gruppo VW

Sempre in tema di ibrido, molto suggestiva la Audi concept e-tron Sportback dal design estremo. Con linea filante, carrozzeria schiacciata a terra e una tempesta di Led che contamina tutto. Perfino il classico simbolo dei quattro anelli. Procede a passi spediti anche il piano di elettrificazione di Volkswagen che ha già presentato due modelli nei saloni europei. La berlina a 5 porte ID hatchback e il minivan Buzz. A Shanghai è la volta dell’ID Crozz Concept, una sorta di suv a emissioni zero. Con design essenziale e linee arrotondate, che precede la ID sedan destinata a debuttare al salone di Francoforte del prossimo autunno.

La morbidezza del tratto e la pulizia del design di ritrova nel primno concept elettrico di un altro marchio Volkswagen, cioè Skoda. La Vision E è un suv coupé 5 porte elettrico con autonomia di 500 km e un livello 3 di guida autonoma. Grazie a sensori e telecamere che monitorano la situazione del traffico e gli ostacoli intorno al veicolo.

Le altre in Cina
Se le emissioni verdi sono il tema di Shanghai, la produzione tradizionale non si ferma. Brillano al centro del salone modelli come la Citroen C5 Aircoss, il suv francese che arriverà in Europa nel 2018 con la sua bella linea affusolata. Bmw punta su muscoli e sport con il coupé estremo M4 CS,

Lexus mostra il restyling della NX. Mentre Mercedes punta i fari sulla Classe A Sedan con un concept che prefigura la nuova Classe A berlina con muso imponente e fianchi scolpiti.

Ultima modifica: 26 aprile 2017