Audi protagonista della Formula E a Roma

496 0
496 0

La tappa di Roma rappresenta il giro di boa della stagione di Formula E oltre che l’inizio delle competizioni europee. Settimo dei tredici appuntamenti del Campionato, il round capitolino si preannuncia incandescente, con sfide tutte da seguire. La classifica costruttori vede i primi quattro team distanziati di due soli punti, mentre il ranking piloti annovera ben sei contendenti al titolo in dieci punti.

Massima serie dell’automobilismo sportivo a zero emissioni, la Formula E ha in Roma una delle tappe più tecniche e affascinanti. Oltre duecento sono gli ospiti Audi che partecipano all’evento di questo fine settimana. Tra i più attesi lo sciatore italiano Dominik Paris, medaglia d’oro ai Campionati del mondo di sci alpino di Åre e vincitore della Coppa del mondo di Super G. Il fuoriclasse altoatesino, in visita al team dei quattro anelli, ha ribadito il proprio amore per la velocità in qualsiasi forma, tanto sugli sci quanto a quattro ruote, ricevendo i complimenti per i successi ottenuti da Daniel Abt e augurando un sentito in bocca al lupo al pilota tedesco, sicuro protagonista del weekend di gara.

“La tappa di Roma è cruciale per il Campionato, dato che costituisce l’inizio di un periodo a dir poco bollente, con ben quattro gare a intervalli di due sole settimane. Un tour de force che potrebbe rivelarsi decisivo per la conquista del titolo piloti e costruttori”, ha affermato Allan McNish, Team Principal del team Audi Sport ABT Schaeffler. “L’anno scorso la tappa di Roma, al debutto nella Serie, è stata eccezionale – ha proseguito McNish – sia per il contesto, sia per i nostri risultati, con Daniel Abt e Lucas di Grassi che hanno terminato nelle prime quattro posizioni. Il circuito della Capitale ha delle caratteristiche uniche: a un primo tratto veloce, con un marcato alleggerimento che scompone le monoposto, segue una parte finale stretta e tortuosa. Il primo round europeo della stagione farà scintille!”.

La stagione 2018/2019 è la prima in cui tutte le gare europee (Roma, Parigi, Montecarlo, Berlino e Berna) vengono aggregate nella speciale classifica denominata “Voestalpine European Races”. L’anno scorso, Lucas di Grassi è stato l’unico pilota a salire sul podio in tutte le tappe disputate nel Vecchio Continente. Uno dei motivi per i quali il pilota brasiliano è impaziente di prendere parte all’E-Prix della Capitale.

Ho sangue italiano nelle vene e ho scoperto che l’82% del mio DNA proviene dall’Italia. Roma, per me, è una gara di casa“, ha affermato Lucas di Grassi, le cui origini sono legate alla Puglia. “La pista è tra le più impegnative – ha continuato il pilota brasiliano – con marcati dislivelli e persino un punto in cui le ruote perdono contatto con il terreno”. Durante il precedente round di Sanya, in Cina, di Grassi era in lotta per la conquista di punti preziosi quando è stato speronato incolpevolmente. “La stagione sta entrando nella fase cruciale: siamo tutti molto vicini, per cui è importante scalare la classifica”.

Daniel Abt vanta un primato da difendere a Roma: il tedesco è tra gli unici due piloti ad aver conquistato punti in tutte le gare precedentemente disputate. “Voglio assolutamente confermare questo ruolino di marcia, magari migliorando ulteriormente, così da arrivare nuovamente sul podio“, ha dichiarato Abt, che ha ottenuto il terzo posto a Santiago del Cile. “Il Campionato entra ora in una fase molto delicata. Siamo in buona posizione e puntiamo senza mezzi termini al titolo costruttori“.

Tecnologia dalle corse alla strada

Gli sport motoristici rappresentano il banco di prova ideale per le soluzioni tecniche del futuro. Da 40 anni, Audi è impegnata ai massimi livelli per testare nuove soluzioni tecniche in vista della produzione di serie. Alle tecnologie quattro, TFSI, TDI e Hybrid segue ora e-tron. Audi e-tron FE05 è la nuova monoposto elettrica dei quattro anelli: la vettura con la quale Daniel Abt e Lucas di Grassi lottano per il titolo di Formula E 2018/2019.

Audi e-tron, la prova su strada di QN Motori

Audi, primo costruttore tedesco nella massima serie dell’automobilismo sportivo a zero emissioni, conferma l’impegno per la mobilità sostenibile sia sui tracciati di gara, sia sulle strade del domani. Il piano Roadmap E, il cui primo step è rappresentato da Audi e-tron, il nuovo SUV elettrico dei quattro anelli oggi disponibile presso la rete di vendita, prevede che, entro il 2025, il Marchio di Ingolstadt possa contare su 30 modelli elettrificati, di cui 12 totalmente elettrici.

Ultima modifica: 12 aprile 2019

In questo articolo