Audi PB18 e-tron, l’elettrica da 775 cavalli entrerà in produzione?

305 0
305 0

Lo scorso agosto, a Pebble Beach, Audi ha presentato il concept PB18 e-tron. Una supercar elettrica da 775 cavalli, ispirata dalla vettura da competizione della LMP1. La PB18 e-tron è anche un assaggio di quella che potrà essere la sportiva che sostituirà la R8. Audi non ha confermato l’idea di renderla un’auto di produzione, ma qualcuno sta spingendo in questa direzione.

Ossia i designer del concept. Lo ha ammesso Andreas Mindt, capo del design Audi, parlando con Autocar al Salone di Los Angeles. Il team dei designer sta “spingendo molto” affinché si possa produrre questo modello. Sono loro i maggiori sostenitori di questa idea, che al momento è ancora in fase molto embrionale.

Ci sono infatti varie sfide da vincere per ottenere la luce verde, degli ostacoli non facili da superare. La posizione centrale di guida, ad esempio. Una delle prerogative del prototipo. Audi dovrebbe infatti costruire un nuovo sistema di sterzo drive-by-wire per poterlo utilizzare. I costi sarebbero però decisamente elevati e difficilmente giustificabili per un’auto dal basso volume produttivo.

Posizione di guida e cockpit, nella PB18 e-tron, possono essere posizionati in modo diverso. O centralmente, appunto, oppure possono scivolare a sinistra per una configurazione più tradizionale. Poi servirà un adeguato sistema di raffreddamento per il powertrain elettrico.

Il concept ha un motore all’avantreno da 204 cavalli e due al retrotreno da 476 cavalli complessivi. Una potenza complessiva di 680 cavalli che diventano 775 per un breve lasso di tempo grazie alla modalità Boost. Un bolide che accelera da 0 a 100 km/h in due secondi e raggiunge i 300 km/h. Inoltre, PB18 e-tron usa batterie da 95 kWh allo stato solido, una tecnologia non ancora pronta per la produzione.

Ultima modifica: 4 dicembre 2018