Aston Martin sostituirà DB11 e Vantage con modelli elettrici

438 0
438 0

È stato posto un nuovo tassello nel programma di elettrificazione di Aston Martin. La casa inglese fa sapere infatti che le prossime generazioni di Aston Martin DB11 e Vantage, i due modelli sportivi a motore centrale di punta nel catalogo del marchio, saranno completamente elettriche.

L’azienda britannica ha già messo un piede, e anche grosso, nel mondo dell’elettrico, con la nuovissima hypercar ibrida Valkyrie, le cui consegne dovrebbero partire a breve, e una imminente versione hybrid plug-in del SUV Aston Martin DBX. Anche le prossime supercar Valhalla e Vanquish saranno ibride.

Ora manca il salto al total electric: in un’intervista ad Auto News, l’amministratore delegato di Aston Martin Tobias Moers ha confermato infatti che la prossima gamma di auto sportive sarà completamente elettrica. E il primo modello, dice sempre Moers, sarà in vendita nel 2025: ciò significa che le attuali Vantage e DB11, con ogni probabilità, rimarranno sul mercato ancora altri cinque anni almeno.

Moers spara alto e afferma che i veicoli elettrici Aston Martin avranno un’autonomia di almento 372 miglia, circa 600 chilometri. Obiettivo ambizioso, ma la tecnologia in effetti sti sta evolvendo abbastanza velocemente. Ad Aiutare Aston Martin nel suo progetto di elettrificazione c’è la preziosa partnership con Daimler, stretta lo scorso anno e che ha già portato alla conferma che la hypercar Valhalla utilizzarà un motore V8 biturbo da 4,0 litri firmato Mercedes-AMG.

Ultima modifica: 26 luglio 2021