Aston Martin e Britishvolt insieme per batterie ad alte prestazioni

608 0
608 0

Aston Martin e Britishvolt, azienda britannica specializzata nello sviluppo di batterie per veicoli elettrici, hanno annunciato una partnership. Il loro obiettivo è quello di progettare e produrre insieme batterie per veicoli elettrici ad alte prestazioni, pensate appositamente per il futuro catalogo Aston Martin.

In particolare, le due aziende hanno firmato un protocollo di intesa che le impegna a condividere tecnologie e risorse per realizzare un tipo di batteria progettata “specificamente per le auto ad alte prestazioni”. L’idea è quella di massimizzare la capacità delle celle di Britishvolt e farle diventare il cuore pulsante delle future elettriche di Aston Martin.

Ricordiamo che la casa di Gaydon ha intenzione di iniziare il proprio percorso di elettrificazione nel 2024, con l’annunciata hypercar ibrida plug-in Aston Martin Valhalla. Seguirà poi nel 2025 il primo veicolo total electric, fino ad arrivare alla completa elettrificazione del catalogo entro il 2030.

Tobias Moers, numero uno di Aston Martin, ha così commentato l’annuncio della collaborazione con Britishvolt: “Questa partnership fornisce ad Aston Martin un ulteriore accesso alla tecnologia e alle competenze per ampliare le nostre opzioni di elettrificazione”.

Anche il CEO di Britishvolt, Orral Nadjari, ha voluto commentare: “Questa collaborazione evidenzia ancora una volta il valore di lavorare fianco a fianco con i clienti per co-sviluppare e produrre celle per batterie localizzate, sostenibili e su misura, consentendo ai produttori di veicoli di realizzare prodotti di qualità superiore”.

Britishvolt è particolarmente impegnata nel settore automobilistico a zero emissioni. Sta infatti lavorando alla costruzione di una gigafactory nel Northumberland, in Inghilterra e ha anche recentemente annunciato una collaborazione con Lotus, altro importante produttore di automobili britannico deciso a rendere elettrico il proprio catalogo.

Ultima modifica: 7 marzo 2022