Anche Skoda ha la sua e-bike: ecco Klement

1196 0
1196 0

Al Salone di Ginevra 2019 grande spazio è stato dedicato alle nuove forme di mobilità pulita. Non è un caso, dunque, che Skoda abbia scelto proprio l’evento svizzero per presentare Klement, il suo primo prototipo di bici elettrica.

Leggi anche: Cybic Legend, la prima e-bike con Alexa integrato

Con questo modello la casa boema dimostra di guardare al futuro, ma getta uno sguardo anche al proprio passato. Skoda nacque infatti nel 1895 come azienda produttrice di biciclette, grazie all’idea dei due fondatori, Vaclav Laurin e Vaclav Klement. Da notare l’evidente richiamo alle origini, con l’adozione dello stesso nome di uno dei padri di Skoda.

Leggi anche: Arriva l’elettrica Lamborghini, è la E-Bike Italtechnology

Passando ai dettagli, Skoda Klement è una e-bike con telaio in alluminio che pesa appena 25 chili. È alimentata da un propulsore elettrico da 4 kWh, integrato nel mozzo posteriore, in grado di spingere il mezzo fino a una velocità massima di 45 km/h.

Skoda Klement 1
Skoda Klement (Foto: Skoda)

I pedali ci sono, ma non girano. Sono in sostanza due pedane fisse che funzionano da comandi per acceleratore e freno, proprio come un overboard: se si inclinano i pedali in avanti il mezzo accelera, riportandoli indietro invece si frena. E c’è anche un sistema antibloccaggio ABS sulla ruota anteriore. Frenando, inoltre, si va a ricaricare le due batterie, che hanno una capacità complessiva di 1250 Wh e promettono un’autonomia di circa 62 chilometri. Per ricaricarle possono essere rimosse dalla Klement e attaccate a una normale presa di corrente domestica.

Skoda Klement 4
Skoda Klement (Foto: Skoda)

Il design è minimale e filante, in linea con le più recenti norme estetiche adottate con i nuovi mezzi ecosostenibili.

Skoda Klement 3
Skoda Klement (Foto: Skoda)

 

Essendo un concept, non ci sono al momento dettagli su prezzi o possibile messa in produzione.

Ultima modifica: 11 marzo 2019

In questo articolo