Mobilità elettrica, 116 punti di ricarica installati in Umbria da Be Charge

235 0
235 0

Aumentano i punti di ricarica installati in Umbria. Continuare a supportare lo sviluppo di una rete di infrastruttura nel centro Italia per dare un forte impulso alla diffusione della mobilità elettrica, un settore sempre più in rampa di lancio negli ultimi anni.

Con questo obiettivo  Be Charge, compagnia del gruppo Be Power, ha installato 116 punti di ricarica in Umbria dal 2018 a oggi, segnando un incremento del 728,57% negli ultimi tre anni. Un impegno concreto per un futuro sostenibile, avvalorato dalla partecipazione in qualità di main sponsor all’edizione di quest’anno dell’Umbria Green Festival, un vero e proprio festival eco-friendly incentrato su turismo, cambiamenti climatici e mobilità sostenibile. A oggi sono oltre 4mila i punti di ricarica sul territorio nazionale, accessibili attraverso l’apposita app per smartphone.

e Roberto Colicchio, Head of Business Development di Be Charge
Roberto Colicchio, Head of Business Development di Be Charge

Le parole di Roberto Colicchio, Head of Business Development di Be Charge

Siamo lieti di aver partecipato anche quest’anno a un’importante kermesse come l’Umbria Green Festival, rafforzando il nostro impegno in una direzione sempre più sostenibile. Il centro Italia rappresenta da anni un’area particolarmente strategica per la mobilità nazionale e su cui puntiamo moltoDal 2018 a oggi, infatti, abbiamo notevolmente incrementato l’installazione di punti di ricarica in Umbria e continueremo a lavorare per espandere ulteriormente il nostro network sul territorio”.

Be Charge opera in maniera capillare su tutto il territorio nazionale sia con amministrazioni pubbliche, sia con soggetti privati con parcheggi ad accesso pubblico come la GDO, catene di ristorazione, hotel, centri sportivi.

Seguendo i principi di affidabilità, interoperabilità e resilienza, l’azienda punta a installare la colonnina giusta nel posto giusto: Quick Charge da 22kW nelle aree urbane e Hyper Charge fino a 300 kW DC in quelle extraurbane di scorrimento.

Ultima modifica: 13 settembre 2021