La GM chiude la fabbrica dei fuoristrada Hummer

310 0
310 0

Fallisce la vendita ai cinesi e General Motors chiude la fabbrica Hummer

7 aprile 2010 – Addio Hummer.Gli appassionati del mastodontico fuoristrada devono farsi una ragione. L’Hummer non verra’ piu’ prodotto. Chiude la fabbrica. A renderlo noto e’ stata la stessa General Motors dopo la fallita trattativa con i cinesi della Tengzhong.

 

Cala cosi’ il sipario sulle auto che in un recente passato hanno rappresentato il sogno americano, con le loro imponenti dimensioni e motori decisamente over size. La crisi ha spazzato via anche gli eccessi, percio’ veicoli poco ecocompatibili come l’H1, H2 o H3, hanno perso irreparabilmente smalto, rendendo il marchio Hummer veramente poco accattivante.

 

Gli oltre 150 concessionari americani, hanno ricevuto la lettera di disdetta della concessione firmata da Jim Bunnell, nuovo responsabile GM. Gli esemplari che attualmente sono nei piazzali della casa americana verranno messi in vendita a saldo, con sconti che arriveranno a 6.000 dollari, e finanziamenti in 72 rate mensili a tasso zero. Cosa succedera’ per i concessionari europei che hanno ancora inveduti gli Hummer?

 

General Motors ha intenzione di smaltire in fretta gli ultimi esemplari di Hummer in magazzino come ha detto il portavoce del marchio americano Nick Richards in una conference call con i giornalisti.

 

L’uscita di scena, per la raggiunta eta’ della pensione del CEO Jim Taylor e’ stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e si cercano 2.200 clienti interessati agli esemplari in stock. Potrebbe anche sorgere un mercato di collezionisti e appassionati in cerca del buon affare, sapendo che in futuro potrebbe rimanere inalterato il valore usato. Come accaduto con Saab con esito positivo, i sostenitori del marchio si sono organizzati nella Capital & Labor International Coalition che ha convocato per l’11 aprile a Chicago il “Save Hummer Motors in America Summit”.

Ultima modifica: 16 novembre 2017